Come montare un ripartitore/separatore di carica


 COSA TI SERVE? Se non li hai, puoi acquistarli qui
 Ripartitore di carica Amazon
 Capicorda di potenza Amazon
 Guaina termoretraibile Amazon
 Cavo elettrico Amazon
 Crimpatrice per capicorda Amazon




Luogo di installazione

Montare il ripartitore di carica in un luogo ventilato. 
Il separatore di carica, durante il suo funzionamento, produce una certa quantità di calore;quindi sarebbe meglio che l’ambiente di installazione sia sufficientemente ventilato, per permettere un migliore funzionamento dell’apparecchio. Il ripartitore di carica può essere installato in posizione orizzontale o verticale, ma quella verticale aiuta il raffreddamento dell’apparecchio durante l'uso.
Il perimetro del separatore di carica deve distare da pareti o oggetti almeno 5 cm. La superficie esterna del separatore di carica è usata come dissipatore di calore, quindi la base a cui viene fissato deve essere in grado di sopportare alte temperature.

Collegamenti elettrici

Per la realizzazione dell’impianto elettrico relativo al ripartitore di carica è necessario:
  • Utilizzare capicorda isolati per collegare i fili al ripartitore di carica;
  • Usare cavi di sezione adeguata (consultabili nella tabella sottostante) e di minor lunghezza possibile.

 Corrente Sezione minima cavo 
 0 ÷ 40 A 25 mm2 (AWG 3 )
 40 ÷ 80 A 35 mm2 (AWG 2) 
 80 ÷120 A 50 mm2 (AWG 0)





Alimentazione

Collegare il filo positivo della sorgente di carica (alternatore o caricabatterie) all'ingresso del separatore di carica (+ IN) (FOTO 1).
Collegare il filo positivo proveniente dalla batteria o dal gruppo di batterie ad una delle uscite del ripartitore di carica (FOTO 1). 
Nel caso in cui ci siano due batterie, bisogna utilizzare le uscite + A OUT e + B OUT (FOTO 1). 
Se l'impianto elettrico è composto da tre batterie, usare tutte le uscite + A OUT, + B OUT e + C OUT (FOTO 1).
Se avete due sorgenti di carica (alternatore o caricabatterie) dovrete servirvi di un ripartitore con due ingressi, quindi utilizzare + IN 1 e + IN 2 (FOTO 2).
Infine, in tutti i casi, collegare i negativi della sorgente di carica e delle batterie ad una barra comune (raccoglitore di masse).




L’apparecchio inizia a ripartire la carica non appena la sorgente di carica in funzione viene collegata all'ingresso.

Comments