Come riparare un tubolare




 COSA TI SERVE?  Se non li hai, puoi acquistarli qui
 Tessuto per gommone  Amazon
 Colla e catalizzatore per tessuto gommato  Amazon
 Pennello  Amazon
 Una boccetta contagocce  
 Carta abrasiva  
 Un recipiente  




Per riparare qualcosa bisogna sapere di quali materiali è composta: quindi dobbiamo innanzitutto capire di che materia è fatto il gommone che ci troviamo di fronte.
Un gommone, solitamente, è costruito in tubolari di tessuto rinforzato e impermeabilizzato da gomme particolari. Nello specifico può essere irrobustito e reso impermeabile dal pvc (potrete riconoscerlo subito dal tipo di giunzioni, che non saranno incollate bensì "vulcanizzate"); oppure potrebbe essere in tessuto Trevira (rinforzato e impermeabilizzato da gomme come il neoprene, lo japalon e tante altre).
Per sapere esattamente di quale tipo di gomma è stato realizzato il vostro gommone, potete rivolgervi telefonicamente alla casa costruttrice del marchio che vi darà tutte le spiegazioni tecniche ulteriori di cui avrete bisogno. In base al tipo di impermeabilizzazione utilizzata, dovrete comprare la colla ed il catalizzatore consoni per la sua riparazione.
Inoltre vi occorrerà: qualche pennello di diversa misura, un comune cucchiaio da cucina, una boccetta contagocce, della carta abrasiva, un recipiente e del tessuto adatto per rattoppare il foro.




  1. Ricordate SEMPRE di sgonfiare prima il gommone! Successivamente ritagliate in modo uniforme la pezza da incollare. Poi cercate di carteggiare bene sia il pezzo di tessuto sia la superficie dove c'è il foro, in modo da rendere le superfici ruvide e allo stesso tempo lineari, per far sì che la colla possa aderire perfettamente. Per farvi capire meglio questo passaggio vi suggerisco di prendere spunto dal metodo utilizzato per la riparazione delle camere d'aria delle biciclette.

  2. La boccettina con il contagocce vi servirà per versare la giusta quantità di catalizzatore (all'incirca 8 gocce per ogni cucchiaio di colla).  Mescolate accuratamente entrambi nel recipiente, finché non cominceranno a formarsi delle bollicine. Se questa fase vi sembra complessa, potete anche acquistare direttamente una colla bicomponente che contiene già all'interno la giusta quantità di catalizzatore. 

  3. Aiutandovi con un pennello di giusta misura, scelto in base alla grandezza della pezza, stendete la colla sia su di essa che sulla parte da riparare.  È consigliabile mettere più strati di colla (solitamente se ne applicano tre): prima di stendere lo strato successivo vi consiglio di aspettare alcuni minuti, finché la colla vi sembrerà quasi asciutta. 

  4. Quando anche il terzo ed ultimo strato sarà quasi asciutto su entrambe le superfici, cercate di farle aderire bene e soprattutto di NON FAR FORMARE BOLLE D'ARIA all'interno, altrimenti sarete costretti a ripetere il procedimento con un'altra pezza e a ripulire per bene la superficie attorno foro. Questo passaggio vi richiederà particolare attenzione, onde evitare di ripetere sempre la stessa operazione sprecando tempo e materiale. 
  5. Subito dopo insistete soprattutto sui bordi della pezza e pressate con molta forza in modo da farlo aderire perfettamente, aiutandovi con un peso che dovrà essere lasciato sopra la zona interessata per circa 12 ore (tempo necessario per la completa asciugatura del collante). 

  6. Ripetete questa procedura per ogni foro da rattoppare.



Comments